FORMAZIONE TERNE PER COMMISSIONI ESAMI ABILITAZIONE

Il Collega Gianluigi Negroni, e non è l’unico, chiede “vorrei conoscere come vengono costituite le terne per le commissioni d’esame e quali sono le norme che le regolano” e, nel rispondere,  ritengo utile fornire qualche chiarimento anche ad uso e consumo di quanti volessero in futuro partecipare in tale veste agli esami di Abilitazione per l’esercizio della professione di Perito Agrario.
Premesso che le norme/regole che regolano la formazione delle Commissioni, sono stabilite in parte dal MIUR nelle Ordinanze, Decreti ed altro emesso in ordine all’ argomento, e in parte dal CNPA, l’iter della formazione delle TERNE, in estrema sintesi (per non dilungarmi sull’iter amministrativo), è il seguente :
1. Dopo l’emanazione dell’ Ordinanza Ministeriale da parte del MIUR, a seguito di comunicazione da parte degli Ordini Territoriali dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati i tirocinanti e equiparati presentano agli stessi le domande di ammissione a sostenere l’esame di abilitazione;

2.il MIUR, avuti i numeri dei probabili abilitandi e la loro dislocazione territoriale, determina le sedi di esame comunicandole al CNPA e richiedendo allo stesso di fornire entro una data certa TRE TERNE per ogni sede di esame inserendo i nominativi dei Candidati Commissari in un apposito format sul portale del MIUR;

-da qui inizia l’autonomia operativa del CNPA-

3.il Consiglio Nazionale provvede a chiedere agli Iscritti, che devono possedere determinati requisiti (vedi scheda allegata), di compilare una scheda manifestando così, entro una data certa, la disponibilità ad accettare la nomina a Commissario;

4. i candidati alla carica di Commissario d’esame spediscono al CNPA la domanda;

-da questo punto in poi mi riferisco alle esperienze personali che vanno fino alla formazione delle Commissioni per gli Esami della sessione unica dell’anno 2011 per la costituzione delle quali, in qualità di Presidente del CNPA, per competenza avevo delegato il Segretario del CNPA. Oggi qualcosa può essere cambiato nelle valutazioni e assegnazione del compito ma ritengo che l’iter sia rimasto lo stesso. –

5.dopo aver acquisito le disponibilità degli Iscritti/candidati l’incaricato del CNPA, esamina le domande pervenute e provvede alla verifica del possesso dei requisiti da parte dei richiedenti o della conformità della domanda stessa. In questa fase può trovarsi, ad esempio, di fronte ad irregolarità per mancanza:
a. del requisito degli anni di iscrizione all’albo professionale;
b. dei dati richiesti dalla scheda e necessari alla compilazione del form informatico del Ministero ;
c.       della incoerenza dei dati riportati nella scheda ;
d.      della spedizione nel termine temporale assegnato o su modelli non coerenti.
o di fronte a domande che, pur in regola con i requisiti, sono numericamente superiori alle necessità di formazione delle terne; nel qual caso da non prendere in considerazione quelle eccedenti utilizzando il parametro del numero di protocollo assegnato dall’ufficio al momento dell’arrivo;

6.Una volta escluse le richieste ritenute irregolari per i motivi precedenti, dalle rimanenti venivano individuati i nominativi e formate le terne rispettando, per quanto possibile, il criterio della vicinanza di residenza del richiedente alla sede di esame richiesta. E questo criterio, visti i compensi previsti per i Commissari, veniva privilegiato sia per recare il minor disagio possibile ad un “libero professionista” impegnato fuori residenza che per garantire una presenza in Commissione di un Perito Agrario “locale” consentendo così a loro di ottimizzare i tempi morti degli esami; (Commissari: 413,17 euro + euro 1,29 per ogni candidato di cui sono state esaminate le prove scritte e + euro 1,29 per ogni candidato che abbia sostenuto le prove orali) ;

7.Al termine del lavoro di verifica veniva redatto apposito verbale ed inseriti i nominativi nel format del MIUR che, successivamente, provvedeva con metodo randomizzato, alla nomina dei 3 Membri Effettivi e 2 Membri Supplenti per ogni commissione comunicandoli al CNPA per le successive incombenze.

Nel tempo ritengo che qualcosa possa anche essere cambiato ma non nell’iter e nell’autonomia del CNPA che, nella procedura di formazione delle terne dei (probabili) Commissari, decide del tutto in via autonoma.
Andrea Bottaro

 

 

*******************

PERITI AGRARI : ESAMI DI ABILITAZIONE

Si pubblica il Decreto di costituzione delle 9 Commissioni per gli Esami di Abilitazione all’esercizio della professione di Perito Agrario, sessione unica 2016, complete dei nominativi dei componenti .

decreto-commissioni-agrari-2016

tabulati-commissioni-periti-agrari

One Response to FORMAZIONE TERNE PER COMMISSIONI ESAMI ABILITAZIONE

  1. gianluigi negroni ha detto:

    grazie per le informazioni che ci fornite, vorrei conoscere come vengono costituite le terne per le commissioni d’esame e quali sono le norme che le regolano sono un professionista che lavora all’estero ma mi piacerebbe parteciparvi

Lascia un commento


Hit Counter provided by technology news

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close